Assistenza in ambito tributario e giurisdizionale

In un processo tributario le parti sono, ai sensi dell'art. 10 del Decreto, costituite da:

  • Il ricorrente, cioè chi propone il ricorso; tecnicamente definito, ne processo civile, attore
  • Il resistente, cioè colui nei confronti dei quali il ricorso è proposto; tecnicamente definito, ne processo civile, convenuto

Il contribuente, soggetto passivo del rapporto giuridico tributario, è sempre e solo, in sede di primo grado, ricorrente; viceversa parte resistente, sempre in primo grado di giudizio, può essere solo l'ente impositore: gli uffici locali delle Agenzie delle Entrate, o del territorio o delle dogane, l'ente locale o il concessionario del servizio di riscossione che ha emanato l'atto impugnato o non ha emanato l'atto richiesto.

Il contribuente e il concessionario del servizio di riscossione, ma non l'Ufficio tributario e l'Ente locale impositore, per quanto concerne l'assistenza tecnica, devono, ai sensi dell'art. 12 del Decreto, stare in giudizio a mezzo di un difensore abilitato (che può essere un avvocato, dottore commercialista, ragioniere e perito commerciale), salvo i casi in cui:

  • La controversia è di modico valore (fino a €. 2.582,28)
  • La controversia sia proposta da un soggetto abilitato all'assistenza tecnica nei confronti dei terzi